0 0

Condividilo sui social:

O puoi semplicemente copiare e condividere questo URL

Ingredienti

Numero Porzioni:
500 gr di finocchietti selvatici
2 cipolle Cipolle piuttosto grosse
100 gr di olive verdi snocciolate
1 cucchiaio di capperi
2 uova
2 cucchiai di caciocavallo grattugiato
3 cucchiai di pangrattato
1/2 bicchiere di aceto di vino bianco
1 cucchiaio di zucchero
olio EVO
sale

Informazioni nutrizionali

4.6g
Proteine
14.4g
Grassi
9.8g
Carboidrati
3.2g
Zuccheri
1.2g
Fibra
187
Kcal

Aggiungi la ricetta ai Preferiti

Devi accedere o registrarti per aggiungere la ricetta ai preferiti.

Polpette di finocchietto con cipolla in agrodolce

Allergeni:
  • Anidride solforosa e solfiti
  • Cereali contenenti glutine
  • Latte e derivati
  • Uova

Un piatto fortemente evocativo dei sapori e dei profumi siciliani grazie ai due ingredienti principali: il finocchietto selvatico e la salsa in agrodolce. Gusto a volontà in una ricetta indimenticabile

  • 20 min.
  • 40 min.
  • 60 min.
  • Porzioni 4
  • Facile

Ingredienti

Introduzione

Condividi

Le polpette di finocchietto con cipolla in agrodolce rappresentano veramente un grande classico della cucina siciliana tradizionale. Una ricetta che adoro perché in essa ritroviamo due ingredienti fondanti della nostra identità gastronomica: il finocchietto e la salsa in agrodolce. Il finocchietto è una pianta presente in moltissime ricette siciliane, sia piatti di pesce che di carne, primi piatti o secondi ma anche antipasti e contorni. E’ ingrediente indispensabile della conosciutissima pasta con le sarde, del macco di fave fresche o della frittedda per citarne solo alcune. Io ne sono letteralmente innamorata per via di quel profumo e sapore inconfondibili. Anche l’agrodolce rappresenta un elemento fortemente legato alla tradizione siciliana. L’unione di zucchero e aceto genera un contrasto di sapori che affascina il palato con una prolungata persistenza. Brevemente ricordiamo le sarde con cipollata in agrodolce,  la zucca in agrodolce o il coniglio in agrodolce.

polpette finocchietto e cipolla in agrodolce

Polpette di finocchietto con cipolla in agrodolce: la ricetta

La ricetta è molto versatile e si presta a numerose soluzioni. Potete preparare queste polpette come saporito antipasto oppure come secondo piatto; basta aggiungere una fetta di pane casereccio e un bel bicchiere di vino e avete risolto la giornata. Il piatto lo si può gustare sia caldo che freddo. Tuttavia, come per gran parte delle ricette in cui è presente l’agrodolce, vi consiglio di lasciarle raffreddare fino a diventare tiepide o a temperatura ambiente. In questo modo la salsa sarà stata assorbita dagli altri ingredienti e profumi e sapori si saranno amalgamati l’un l’altro.

La prima operazione riguarda la pulizia del finocchietto che va lavato e sfilato prendendo le parti più tenere. Sbollentatelo per circa un’ora , scolatelo e tagliatelo in maniera grossolana. Quindi impastate con le uova, il pecorino e il pangrattato e, dopo aver formato le polpette, friggetele in olio EVO. Ora occupiamoci della salsa in agrodolce. Tagliate a fettine la cipolla e fatela appassire in un filo d’olio. Sfumate con il bicchiere di aceto e zucchero, aggiungete i capperi e le olive bianche e mantecate con le polpette di finocchietto per qualche minuto. Lasciate intiepidire e le polpette di finocchietto con cipolla in agrodolce sono pronte per essere servite.

Fasi

1
Fatto

Pulite e lavate bene il finocchietto selvatico e lessatelo in abbondante acqua salata per 20 minuti.

2
Fatto

Scolatelo, fatelo raffreddare e tagliuzzatelo grossolanamente.

3
Fatto

Mettetelo in una ciotola ed impastate con uova, caciocavallo grattugiato, pangrattato e sale fino ad ottenere un impasto consistente e non appiccicoso.

4
Fatto

Formate delle piccole polpette dalla forma desiderata e friggetele in abbondante olio EVO fino a quando saranno dorate da tutti i lati.

5
Fatto

Nel frattempo che i capperi si dissalino in una ciotola piena d'acqua, affettate la cipolla e fatela rosolare in padella con un filo d'olio. Appena si sarà appassita aggiungete l'aceto mescolato con lo zucchero, salate e fate evaporare.

6
Fatto

Aggiungete i capperi dissalati, le olive, aggiustate di sale e unite le polpettine di finocchietto. Fate cuocere per pochi minuti per dar modo a sapori e odori di amalgamarsi. Lasciate raffreddare servendo il piatto a temperatura ambiente.

pasta ncasciata messinese
precedente
Ricetta Pasta ‘ncasciata alla messinese
pasta con sarde a mare
prossima
Pasta con le sarde a mare

Aggiungi il tuo commento