0 0
Pasta con le sarde a mare

Condividilo sui social:

O puoi semplicemente copiare e condividere questo URL

Ingredienti

Numero Porzioni:
400 gr di bucatini
1 cipolla
2 cucchiai di concentrato di pomodoro
2 mazzetti di finocchietti selvatici
10 acciughe salate
2 cucchiai di uva passa
2 cucchiai di pinoli
1/2 bicchiere di vino bianco
olio EVO
sale
pepe
per guarnire:
una manciata di pangrattato Pangrattato tostato (opzionale)

Informazioni nutrizionali

11.6g
Proteine
11.1g
Grassi
47.1g
Carboidrati
4.6g
Zuccheri
14.7g
Fibra
312
Kcal

Aggiungi la ricetta ai Preferiti

Devi accedere o registrarti per aggiungere la ricetta ai preferiti.

Pasta con le sarde a mare

Allergeni:
  • Anidride solforosa e solfiti
  • Cereali contenenti glutine
  • Pesce e derivati

Un piatto ironico con le sarde che sono "rimaste a mare" ma molto saporito grazie alle acciughe salate e al finocchietto selvatico

  • 20 min.
  • 40 min.
  • 60 min.
  • Porzioni 4
  • Facile

Ingredienti

  • per guarnire:

Introduzione

Condividi

La pasta con le sarde a mare appartiene di diritto a quella che si definisce “cucina povera siciliana”. Una ricetta che troverete in numerose varianti a seconda che vi troviate a Palermo, oppure a Messina o ancora a Catania. L’aspetto comune caratterizzante il piatto è la scomparsa, tra gli ingredienti, delle sarde le quali, come rivela il nome della ricetta stessa “sono rimaste a mare”. E’ un piatto dalle radici antiche nel quale le massaie del tempo, facendo di necessità virtù, erano costrette a sostituire le sarde fresche, economicamente inaccessibili, con quelle sotto sale.

la pasta con sarde a mare

La pasta con le sarde a mare conquista con i suoi sapori tipicamente mediterranei ma, soprattutto, per la presenza di uno dei miei ingredienti preferiti: il finocchietto selvatico. Chi non è siciliano o chi non l’ha mai assaggiato non può immaginare il suo profumo straordinario, la capacità di imprimere la sua forte personalità ad ogni ricetta, arricchendo ed esaltando l’essenza stessa degli altri ingredienti. Non so se l’avete intuito ma ho una vera passione per questa ricetta; a cui faremmo torto se la definissi soltanto “buona” ma che oserei etichettare, piuttosto, come geniale. Perché ci vuole arditezza di genio nell’immaginare di accostare ingredienti tra loro apparentemente inconciliabili e scoprire, invece, di avere originato uno dei capolavori della cucina siciliana. Vi lascio subito alla ricetta invitandovi a provarla il prima possibile non senza segnalarvi il link della classicissima Pasta con le sarde.

Nota: Ricetta pubblicata ad Aprile 2018 e aggiornata a Marzo 2019

Fasi

1
Fatto

Pulite i finocchietti eliminando le parti più dure, lavateli e sbollentateli per circa 20 minuti in acqua salata, scolateli e sminuzzateli al coltello. Mette da parte l'acqua di cottura che servirà per cuocere la pasta.

2
Fatto

In una padella capiente tritate la cipolla e fatela appassire in 2 cucchiai d'olio. Togliete la padella dalla fiamma, aggiungete i filetti di acciuga e lasciateli sciogliere lentamente con l'aiuto di una forchetta.

3
Fatto

Rimettete la padella sul fuoco, aggiungete i finocchietti e fate sfumare con il vino.

4
Fatto

Riempite mezzo bicchiere con l'acqua di cottura dei finocchietti, scioglietevi il concentrato di pomodoro e versatelo nella padella.

5
Fatto

Aggiungete l'uvetta (che avrete ammorbidito in un bicchiere con acqua e strizzata) ed i pinoli, corregete di sale e pepe e fate restringere il condimento a fiamma bassa.

6
Fatto

Lessate i bucatini con l'acqua di cottura dei finocchietti (se necessita aggiungetene dell'altra), scolateli ancora molto al dente e terminate la cottura in padella con il condimento.

7
Fatto

Impiattate e servite molto caldi.
P.S. Se di vostro gusto potete spolverare con una manciata di pangrattato tostato.

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta. Scrivi la tua recensione!
polpette finocchietto e cipolla in agrodolce
precedente
Polpette di finocchietto con cipolla in agrodolce
palline di mandorla al marsala
prossima
Palline di mandorla al marsala

Aggiungi il tuo commento