pasta con le sarde a mare

Pasta con le sarde a mare

La ricetta della Pasta con le sarde a mare appartiene di diritto a quella che si definisce “cucina povera siciliana”. Una ricetta che troverete in numerose varianti a seconda che vi troviate a Palermo, oppure a Messina o ancora a Catania. L’aspetto comune caratterizzante il piatto è la scomparsa, tra gli ingredienti, delle sarde le quali, come rivela il nome della ricetta stessa “sono rimaste a mare”. E’ un piatto dalle radici antiche nel quale le massaie del tempo, facendo di necessità virtù, erano costrette a sostituire le sarde fresche, economicamente inaccessibili, con quelle sotto sale.

La pasta con le sarde a mare conquista con i suoi sapori tipicamente mediterranei ma, soprattutto, per la presenza di uno dei miei ingredienti preferiti: il finocchietto selvatico. Chi non è siciliano o chi non l’ha mai assaggiato non può immaginare il suo profumo straordinario, la capacità di imprimere la sua forte personalità ad ogni ricetta, arricchendo ed esaltando l’essenza stessa degli altri ingredienti.

Non so se l’avete intuito ma ho una vera passione per questa ricetta; a cui faremmo torto se la definissi soltanto “buona” ma che oserei etichettare, piuttosto, come geniale. Perché ci vuole arditezza di genio nell’immaginare di accostare ingredienti tra loro apparentemente inconciliabili e scoprire, invece, di avere originato uno dei capolavori della cucina siciliana. Vi lascio subito alla ricetta invitandovi a provarla il prima possibile non senza segnalarvi il link della classicissima Pasta con le sarde.

pasta con le sarde a mare

pasta con le sarde a mare

Valutazione ricetta

  • (0 /5)
  • 0 ratings

Condividi

Ricette Correlate