0 0
Treccine siciliane dolci con lo zucchero

Condividilo sui social:

O puoi semplicemente copiare e condividere questo URL

Ingredienti

Numero Porzioni:
1 kg di farina manitoba
400 gr di acqua
50 gr di lievito di birra
70 gr di burro
100 gr di latte
100 gr di zucchero
20 gr di sale
2 tuorli
per spennellare:
1 tuorlo
1 cucchiaino di latte
qb zucchero

Informazioni nutrizionali

9.1g
Proteine
5.2g
Grassi
42.3g
Carboidrati
6.6g
Zuccheri
0.2g
Fibra
266
Kcal

Aggiungi la ricetta ai Preferiti

Devi accedere o registrarti per aggiungere la ricetta ai preferiti.

Treccine siciliane dolci con lo zucchero

Allergeni:
  • Cereali contenenti glutine
  • Latte e derivati
  • Uova

Le profumate treccine palermitane ricoperte di zucchero, così soffici e morbide da gustare al naturale per la colazione o come inzuppo nel caffellatte

  • 180 min.
  • 20 min.
  • 200 min.
  • Porzioni 0
  • Media

Ingredienti

  • per spennellare:

Introduzione

Condividi

Le treccine dolci con lo zucchero sono delle morbide e soffici brioche ricoperte di zucchero dalla caratteristica forma a treccia.

Principalmente diffuse nel palermitano riempiono di profumo le vie adiacenti i panifici, specialmente la mattina. Ideali per la prima colazione si gustano al naturale oppure inzuppate nel caffellatte. C’è chi non disdegna una farcitura con crema spalmabile al cioccolato o marmellata.

Personalmente sono molto legata alle treccine perché richiamano il tempo di quando si andava a scuola (sigh…), dalle elementari a tutto il liceo. Assieme ai grissini di pane, quelli grandi e morbidi, costituivano la merenda della ricreazione, quando si faceva di corsa la strada fino al “forno” per evitare di rimanere senza.

treccine con lo zucchero

La ricetta delle treccine dolci con lo zucchero

Di questa ricetta, tralasciando per un attimo quelle prodotte dai panifici, esistono diverse versioni, tutte ugualmente interessanti ma, come spesso accade, ogni famiglia è intimamente legata alla propria. C’è chi profuma le treccine con della scorza di limone o di arancia; chi incorpora un cucchiaio di miele, altri ancora usano lo strutto al posto del burro. Come vedete è veramente difficile trovare una ricetta che metta tutti d’accordo.

Se siete giunti fin qui nella lettura allora probabilmente vi interesserà sapere qual è la mia ricetta. E per premiarvi voglio rivelarvi che la ricetta delle treccine dolci con lo zucchero di Fornelli di Sicilia mi è stata donata da un pasticcere, quindi: risultato garantito. In questa ricetta si usa il burro e non lo strutto, ci sono il latte e le uova. Come farina la Manitoba assieme a un pizzico di sale e lievito, un po’ di zucchero e null’altro. Semplicità che fa rima con bontà.

E poiché l’impasto è uguale a quello della mitica brioche siciliana col tuppo, vi consiglio di farne in quantità. Poco dissimile invece quello per preparare le classiche ciambelle fritte, quelle col buco. In questo caso però non ci sono uova e né burro ma strutto.

In definitiva avete appena finito di leggere una pagina ad alto tasso di morbidezza, sofficità leggerezza e tanta ma tanta bontà. E se avete un debole per i dolci non vi resta che dare uno sguardo al link successivo dove troverete tutte le ricette dei dolci siciliani di Fornelli di Sicilia: DOLCI SICILIANI.

Nota: questa ricetta è stata pubblicata a Aprile 2018 e aggiornata a Luglio 2020

Fasi

1
Fatto

Montate il gancio alla planetaria e versate la farina, lo zucchero, il lievito di birra spezzettato e mescolate a bassa velocità.

2
Fatto

Aggiungete un poco d'acqua e il primo tuorlo. Dopo pochi secondi il secondo tuorlo e impastate per un minuto.

3
Fatto

Aggiungete ancora un altro po' d'acqua e il sale, mescolate ancora e aggiungete la restante acqua.

4
Fatto

Quando si sarà formata la maglia glutinica, cioè l’impasto sarà diventato omogeneo, aggiungete poco per volta il burro tagliato a pezzettini e il latte.

5
Fatto

Quando l'impasto si sarà staccato dalle pareti della planetaria coprite con pellicola trasparente e lasciate riposare per 1/2 ora dentro il forno.

6
Fatto

A questo punto fate dei salamini di 100 gr, allungateli con le mani, piegateli a metà e intrecciate. Riponete in teglia con carta forno e lasciateli lievitare per un'ora.

7
Fatto

Spennellateli con l'uovo sbattuto e il latte e infornate in forno preriscaldato a 200°C per 5 minuti per dare lo spunto all'impasto, poi abbassate a 190° per circa 15 minuti. Uscitele quando si saranno dorate controllando sempre a vista la cottura.

8
Fatto

Riempite un contenitore con un dito d'acqua, prendete le treccine una ad una, capovolgetela e bagnatele nella sola parte superiore. Ripetete la stessa procedura in un piatto in cui avrete versato dello zucchero semolato. Lasciate asciugare e servite.

SnE85Xz

Recensioni della ricetta

Voto medio:
(5)
Recensioni totali: 4
ostrica81

Eccezionali, ottime anche con il gelato o la granita, molto morbide e saporite! Le rifarò presto, a mio figlio sono piaciute tantissimo!

dom_de

Grande ricetta.
Dolce buono sia per colazione che per aperitivo dolce.

Luigi De Vico

Ho provato la ricetta seguendo le fasi ben descritte e di facile esecuzione. Il risultato una eccellente merenda sia per gli adulti che per i bambini. La consiglio vivamente.

arturofagi

Una delle cose belle delle colazioni palermitane.

Ricetta Genovesi dolci
precedente
Ricetta Genovesi – dolci tipici siciliani
polpettone al forno con sugo
prossima
Polpettone al sugo morbidissimo

2 commenti Nascondi commenti

Aggiungi il tuo commento