0 0
Gelatina di maiale

Condividilo sui social:

O puoi semplicemente copiare e condividere questo URL

Ingredienti

Numero Porzioni:
1 kg di carne di maiale Un mix tra pancia, spalla etc.
1/2 testa di maiale
1 piede di maiale
1 pezzo di cotenna
1 bicchiere di aceto di vino bianco
1 limone
6 foglie di alloro
10 chiodi di garofano
50 gr di granella di pistacchio
a piacere peperoncino
qb sale
qb pepe nero

Aggiungi la ricetta ai Preferiti

Devi accedere o registrarti per aggiungere la ricetta ai preferiti.

Gelatina di maiale

Allergeni:
  • Anidride solforosa e solfiti
  • Frutta a guscio

Una guida passo passo per realizzare una perfetta gelatina di maiale a casa

  • 18 ore min.
  • 5 ore min.
  • 23 ore min.
  • Porzioni 0
  • Media

Ingredienti

Introduzione

Condividi

gelatina di maiale alla siciliana

La gelatina di maiale è una prelibatezza antica ma ancora molto apprezzata in tutta Italia e in particolare in Calabria e Sicilia. Una volta considerata un cibo povero, questa preparazione culinaria ha avuto uno sviluppo importante nel tempo, diventando uno dei piatti più prelibati della cucina siciliana. Nutriente e gustosa, è perfetta da servire come antipasto o stuzzichino ed è particolarmente indicata nella stagione invernale.

Come fare la gelatina di maiale

Questo piatto è molto semplice da preparare, ma richiede tempo e pazienza per ottenere il risultato perfetto.

La gelatina di maiale viene preparata con parti del maiale che contengono molto collagene, come le zampe e la testa, le orecchie e soprattutto la cotenna che vengono bollite insieme ad alcune spezie per diverse ore. Il famoso detto “del maiale non si butta niente” qui trova piena conferma.

Dopo la cottura il brodo, depurato dal grasso in eccesso, viene lasciato raffreddare e solidificare, formando una deliziosa gelatina che viene servita fredda come antipasto o spuntino. La gelatina di maiale è un piatto molto nutriente e saporito, perfetto per le giornate più fredde. Segui questa ricetta per prepararla a casa tua e sorprendi i tuoi ospiti con un piatto tradizionale e gustoso.

E per rimanere in tema con l’ingrediente principe della nostra ricetta ecco altri 2 suggerimenti che vedono il maiale protagonista:

Alla prossima succulenta ricetta!

gelatina di maiale

Fasi

1
Fatto

Per un'ottima Gelatina di maiale fatta in casa lavate per bene la testa di maiale (orecchio incluso) in tutte le sue parti avendo cura di bruciare i peli accostandoli alla fiamma del gas. Fate lo stesso sia per il piedino che la cotenna,

2
Fatto

Prendete una pentola molto capiente, riempitela d’acqua e immergete tutti i vari pezzi di carne. Aggiungete le foglie d’alloro, una decina di chiodi di garofano, salate e fate cuocere per circa 4 ore. Durante la cottura dovete aver cura di schiumare il brodo. Quando la carne risulterà ben cotta toglietela dalla pentola e mettetela da parte.

3
Fatto

Aggiungete al brodo un bicchiere d’aceto e fatelo bollire ancora fino a quando si sarà ridotto a circa 1/4 della sua quantità iniziale. Spegnete il fuoco, filtratelo con un colino e lasciatelo raffreddare per tutta una notte.

4
Fatto

Il giorno dopo tutto il grasso contenuto nel brodo che sarà solidificato e affiorato in superficie dovrà essere eliminatelo con un cucchiaio.

5
Fatto

A questo punto disossate accuratamente la carne e tagliatela in pezzi piccolissimi. Aggiungete un pizzico di pepe, la granella di pistacchi e il peperoncino a piacere. Mescolate il tutto e sistematela in vari contenitori su cui andrà versato il brodo.

6
Fatto

Spremete il succo di un limone, se necessario aggiungete un po' di sale e riscaldate nuovamente il brodo facendolo bollire per almeno 20 minuti. Versatelo nei contenitori fino a coprire tutta la carne.
Lasciate raffreddare fin quando il brodo si sarà raffreddato; quindi mettete in frigo per permettere una completa gelificazione e buon appetito.

Rosaria

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta. Scrivi la tua recensione!
scarola in padella alla siciliana
precedente
Scarola in padella alla siciliana
biscotti all'arancia siciliani
prossima
Biscotti all’arancia siciliani – il profumo dell’isola

Un commento Nascondi commenti

Aggiungi il tuo commento