0 0
Alici fritte in pastella

Condividilo sui social:

O puoi semplicemente copiare e condividere questo URL

Ingredienti

Numero Porzioni:
1 kg alici fresche Alici deliscate e aperte a libro
qb farina di rimacinato di grano duro
20 gr di lievito di birra
qb olio di semi di arachidi
qb sale
qb pepe

Informazioni nutrizionali

12.5g
Proteine
22.4g
Grassi
13.7g
Carboidrati
1.5g
Zuccheri
0.1g
Fibra
304
Kcal

Aggiungi la ricetta ai Preferiti

Devi accedere o registrarti per aggiungere la ricetta ai preferiti.

Alici fritte in pastella

Allergeni:
  • Cereali contenenti glutine
  • Pesce e derivati

Una ricetta semplice ma molto coinvolgente perché unisce la morbidezza interna del pesce alla croccantezza esterna della pastella

  • 90 min.
  • 3 min.
  • 93 min.
  • Porzioni 4
  • Facile

Ingredienti

Introduzione

Condividi

Le alici fritte in pastella sono un’autentica delizia, un piatto veramente stuzzicante che piace proprio a tutti. E’ possibile presentarlo come antipasto oppure come secondo piatto, accompagnato magari da una fresca insalata di pomodori o di lattuga. E non dimenticate di spruzzarle con qualche goccia di limone che aggiungerà una piacevole nota di acidità.

La cucina siciliana prevede decine di ricette con le alici, una più buona dell’altra. Uno dei miei piatti preferiti è quello delle Alici marinate, un antipasto molto leggero ma dall’intenso profumo di mare. Mentre se volete servire una portata con cui “fare figura” provate il tortino di alici e patate.

ricetta acciughe con pastella

La ricetta delle alici fritte in pastella è veramente alla portata di tutti, sia per rapidità che per semplicità. Si tratta di un banale fritto di pesce (anche se in cucina di banale e semplice non c’è nulla), che viene tuttavia reso più accattivante e goloso da una pastella leggera in cui il pesce, prima di essere fritto, viene immerso così da rendere i filetti croccanti e privi di unto.

alici con pastella

Per ottenere una buona frittura è importante che usiate un buon olio di semi come l’olio di arachidi che presenta un elevato punto di fumo. La temperatura dovrebbe attestarsi intorno a 180/185°. Se non disponete di un termometro da cucina fate come me: all’antica. Immergete una mollichina di pane nell’olio e se inizia a sfregolare creando tante piccole bollicine potete iniziare a friggere.

E ora passiamo subito alla ricetta ma non dimenticate di lasciare i vostri commenti sulla pagina web del sito.

alici fritte in pastella

Fasi

1
Fatto

Per prima cosa preparate la pastella che ha bisogno di tempo per lievitare.

2
Fatto

In una ciotola mettete la farina setacciata, il lievito di birra sminuzzato e con l'aiuto di una frusta girate aggiungendo acqua fredda a filo.

3
Fatto

La quantità di acqua varia a seconda della densità che volete ottenere. Considerate che una buona pastella deve avere la densità di una crema pasticcera.

4
Fatto

Copritela con della carta trasparente e mettetela a lievitare per circa un'ora.

5
Fatto

Pulite le alici eliminando la testa e la lisca e apritele a libro.

6
Fatto

Lavate in acqua corrente, salatele leggermente e mettetele a scolare in un colapasta.

7
Fatto

Appena la pastella sarà pronta, intingete le alici nella pastella e friggete in olio caldo fino a quando si saranno dorate. Vi consiglio di utilizzare un buon olio di semi di arachide che presenta un punto di fumo più elevato. La temperatura ideale deve aggirarsi su 180/185°. Se non avete un termometro da cucina verificate la temperatura con una mollichina di pane; se questa sfrigola immediatamente la temperatura è quella corretta.

8
Fatto

Mettetele su carta assorbente per eliminare un po' dell'olio in eccesso, salate leggermente e servite anche tiepide accompagnate da una insalata di lattuga.

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta. Scrivi la tua recensione!
babbaluci di santa lucia
precedente
Babbaluci: ricetta palermitana per Santa Rosalia
calamari alla griglia
prossima
Calamari alla griglia panati

Aggiungi il tuo commento