0 0
Pettini fritti – Pesci dolci e delicati

Condividilo sui social:

O puoi semplicemente copiare e condividere questo URL

Ingredienti

Numero Porzioni:
1 kg di pettini
qb farina di rimacinato di grano duro
sale
per friggere:
olio per friggere
per guarnire:
limone
prezzemolo

Aggiungi la ricetta ai Preferiti

Devi accedere o registrarti per aggiungere la ricetta ai preferiti.

Pettini fritti – Pesci dolci e delicati

Allergeni:
  • Cereali contenenti glutine
  • Pesce e derivati

I pettini fritti presentano carni molto delicate e costituiscono una vera prelibatezza. Offriteli se volete fare colpo sui vostri ospiti

  • 20 min.
  • 3 min.
  • 23 min.
  • Porzioni 4
  • Facile

Ingredienti

  • per friggere:

  • per guarnire:

Introduzione

Condividi

Pesci di piccole dimensioni e dai colori piuttosto intensi i pettini fritti sono molto apprezzati per le loro carni delicate e dolci. Sono facilmente riconoscibili perché caratterizzati da un corpo compresso e alto e con un profilo anteriore quasi perfettamente verticale.

Gli esemplari più giovani presentano una colorazione rosa o tendente al rossastro mentre in quelli più vecchi vira verso il verdastro con riflessi azzurrognoli.

Anche se non ho mai provato altre modalità di cottura è unanimemente riconosciuto che il modo più gustoso per esaltare questo apprezzatissimo pesce sia la frittura.

La ricetta dei pettini fritti è semplice e veloce, ancora di più se chiedete al vostro pescivendolo di eviscerarli. Sarà sufficiente un semplice passaggio nella farina e una cottura veloce in olio di semi di arachide o altro olio per friggere. Serviteli ben caldi spruzzando qualche goccia di limone e guarnendoli con una fogliolina di prezzemolo.

E per gli amanti delle fritture non dimenticate di dare uno sguardo anche alla ricetta dell’

Uggiolu fritto

e dello

Sciabbacheddu fritto.

Fasi

1
Fatto

Eviscerate i pesci, sciacquateli in acqua corrente quindi tamponateli con carta da cucina.

2
Fatto

Versate la farina in una ciotola e infarinate i pesci facendo ben aderire la farina. Scuoteteli delicatamente per far cadere quella in eccesso.

3
Fatto

Nel frattempo versate abbondante olio in una padella e portatelo ad una temperatura di 180°. Se non avete un termometro da cucina verificate una mollichina di pane; se sfrigola immediatamente l'olio è alla giusta temperatura.

4
Fatto

A questo punto iniziate a friggere evitando di cuocere troppi pesci per volta per non abbassare la temperatura dell'olio. Per pesci di taglia media saranno sufficienti non più di 2 minuti per lato e, in ogni caso, fino a quando saranno diventati dorati e la pelle leggermente croccante.

5
Fatto

Appena cotti adagiateli su carta assorbente perché possano eliminare l'unto in eccesso. Completate il piatto con un pizzico di sale da entrambi i lati.

6
Fatto

Guarnite con delle fettine di limone e qualche ciuffetto di prezzemolo che aggiungerà un ulteriore tocco di colore.

Recensioni della ricetta

Voto medio:
(5)
Recensioni totali: 1
aldobrando

I pettini fritti me li ricordo quando da piccolo andavo con la barca a pescarli assieme a mio padre. Una delizia senza fine.

calamari alla griglia
precedente
Calamari alla griglia panati
funghi al forno
prossima
Funghi ripieni al forno

Aggiungi il tuo commento