0 0
‘nZuddi

Condividilo sui social:

O puoi semplicemente copiare e condividere questo URL

Ingredienti

Numero Porzioni:
500 gr di farina 00
100 gr di mandorle mandorle tritata finemente
2 cucchiai di miele
250 gr di zucchero
6 gr di ammoniaca per dolci
1 albume
2 cucchiai di cannella Cannella in polvere
200 ml di latte
1 pizzico di sale
per decorare:
qb zucchero semolato
qb mandorle

Informazioni nutrizionali

7.7g
Proteine
6.5g
Grassi
62.5g
Carboidrati
31.1g
Zuccheri
2.3g
Fibra
327
Kcal

Aggiungi la ricetta ai Preferiti

Devi accedere o registrarti per aggiungere la ricetta ai preferiti.

‘nZuddi

Allergeni:
  • Anidride solforosa e solfiti
  • Cereali contenenti glutine
  • Frutta a guscio
  • Latte e derivati
  • Uova

Ecco i passi da seguire per preparare gli 'nZuddi, biscotti tipici delle provincie di Messina e Catania, leggermente spugnosi all'interno mentre esternamente hanno una crosticina leggera. Molto buoni

  • 30 min.
  • 15 min.
  • 45 min.
  • Porzioni 0
  • Media

Ingredienti

  • per decorare:

Introduzione

Condividi

Gli ‘nZuddi sono biscotti tipici della provincia di Messina e di Catania che si preparano generalmente per la festa di Ognissanti.  Sono dei biscotti piuttosto semplici da preparare, leggermente spugnosi all’interno mentre esternamente presentano una crosticina appena appena croccante. Al palato profumati sentori di mandorle, miele e cannella li rendono irresistibili. L’origine etimologica si deve, probabilmente, alle suore Vincenziane di Catania che erano solite prepararli per le festività dei morti.

Le suore Vincenziane sono nate su ispirazione di San Vincenzo dè Paoli da cui i vari vezzeggiativi e diminutivi siciliani di Vincenzo, Vincinzuddo, ‘nZuddo, ‘nZuddi. Gli ‘nZuddi hanno forma quadrata o rotonda ma in generale sono privi di una forma estetica apprezzabile. Piuttosto grezzi esternamente ma fortunatamente ciò che pecca in estetica lo guadagnano in bontà. Se poi vi piace anche bere qualche bicchierino ogni tanto abbinateli ai famosi vini liquorosi siciliani come il Passito di Pantelleria o la Malvasia e vedrete che bontà. In questo periodo dell’anno vi consiglio di provare anche i Tetù e Teio e se non ci credete chiedete al commissario Montalbano.

Fasi

1
Fatto

In una terrina setacciate la farina, aggiungete le mandorle tritate, lo zucchero, l’ammoniaca, il sale e la cannella.

2
Fatto

Con la frusta elettrica montate adesso l’albume a neve, unitelo al composto di polveri e mescolate lentamente.

3
Fatto

Aggiungete il miele ed il latte che verserete a filo e mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo e piuttosto appiccicoso.

4
Fatto

Preriscaldate il forno a 180° e foderate delle teglie con carta forno. Prendete un cucchiaio di impasto e fate dei biscotti dandogli una forma tondeggiante e una altezza di poco meno di un centimetro.

5
Fatto

Spolverate con zucchero semolato e adagiate una mandorla per ogni biscotto.

6
Fatto

Cuocete per 15/20 minuti a seconda del tipo di forno fino a quando gli 'nZuddi cominceranno a colorarsi.

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta. Scrivi la tua recensione!
confettura fichi d'india
precedente
Confettura di fichi d’india
risotto fichi d'india
prossima
Risotto di fichi d’india

Aggiungi il tuo commento