0 0
Gattò (o gateau) di patate

Condividilo sui social:

O puoi semplicemente copiare e condividere questo URL

Ingredienti

Numero Porzioni:
1 kg di patate
1 ciotola di ragù di carne Vedi sotto
2 uova
3 cucchiai di caciocavallo grattugiato
1 melanzana
50 gr di mortadella
80 gr di pangrattato
100 gr di tuma
olio EVO
sale
pepe
per il ragù:
150 gr di tritato di vitello
100 gr di tritato di maiale
1 cipolla
1 costina di sedano
1 mazzetto di prezzemolo
1 bicchiere di vino bianco
1 foglia di alloro
3 dl di salsa di pomodoro
150 gr di piselli Già sgusciati
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
1 cucchiaino di zucchero
1 carota
olio EVO
sale
pepe

Informazioni nutrizionali

6.2g
Proteine
6.3g
Grassi
11.4g
Carboidrati
2.4g
Zuccheri
1.4g
Fibra
131
Kcal

Aggiungi la ricetta ai Preferiti

Devi accedere o registrarti per aggiungere la ricetta ai preferiti.

Gattò (o gateau) di patate

Allergeni:
  • Anidride solforosa e solfiti
  • Cereali contenenti glutine
  • Latte e derivati
  • Sedano
  • Uova

Una delle diecimila versioni del gattò di patate, ovviamente quella che più frequentemente si prepara a casa mia. A breve ne vedremo altre ancora

  • 40 min.
  • 120 min.
  • 160 min.
  • Porzioni 4
  • Difficile

Ingredienti

  • per il ragù:

Introduzione

Condividi

Non so se il gateau di patate o gattò di patate, come si è sempre chiamato nella mia famiglia, sia una ricetta della cucina siciliana. Io ne ho memoria fin da bambina quando mia nonna lo preparava in una bellissima tortiera di alluminio con gli anelli ai lati; quindi lo adotto, pur non avendone titolo alcuno, come piatto tipico siciliano. Tutti sappiamo che di gattò di patate ne esistono innumerevoli versioni, praticamente una per ogni famiglia.

gatto patate e ragu

Di conseguenza mi limito a darvi la mia che prevede come ripieno: ragù di carne, tuma, melanzane e mortadella. Si conserva benissimo anche per il giorno dopo, anzi è ancora più buono perché i sapori e gli odori si sono amalgamati fino in fondo. Può essere suddiviso a tocchetti e servito come antipasto o già porzionato per gite fuori porta. Piace a tutti e il successo è assicurato. Vi lascio un paio di ricette con le patate: patate apparecchiate alla siracusana e stufato di uova e patate. Cucina semplice ma piena di gusto.

Fasi

1
Fatto

per il ragù:

Fate un soffritto di cipolla, carota, sedano e prezzemolo; mettete la carne macinata e fate rosolare, irrorate con il bicchiere di vino e lasciate sfumare.

2
Fatto

In una ciotola versate la salsa e il cucchiaio di concentrato di pomodoro, scioglietelo e incorporate nella carne macinata.

3
Fatto
40 min.

Aggiungete i piselli, l’alloro, il sale, il pepe, il cucchiaino di zucchero e fate cuocere a fuoco moderato per almeno 40 minuti.

4
Fatto

per il gattò:

Bollite le patate in abbondante acqua salata.

5
Fatto

Togliete il picciolo alla melanzana e tagliatela a fette, mettetela in un colapasta con del sale per eliminare l’acqua di vegetazione.

6
Fatto

Friggetele e adagiatele nella carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso.

7
Fatto

Pelate le patate e schiacciatele con lo schiacciapatate in una ciotola capiente.

8
Fatto

Incorporate le uova, il pangrattato, il caciocavallo, aggiustate di sale e pepe.

9
Fatto

Prendete una teglia da forno e ricopritela con della carta forno, ungetela e cospargetela di pangrattato; dopo aver diviso in due il composto, cominciate a posizionarlo nella teglia avendo cura di livellarlo omogeneamente.

10
Fatto

Disponete le melanzane fritte, il ragù di carne, la tuma affettata e le fettine di mortadella.

11
Fatto

Coprite con il restante composto schiacciando bene con la mano.

12
Fatto

Con una forchetta fate dei buchi nel composto per far uscire il vapore che si formerà in forno.

13
Fatto

Cospargete di pangrattato e chiudete con un filo d’olio.

14
Fatto
40 min.

Mettete in forno per almeno 40 minuti a 200°. Servite freddo.

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta. Scrivi la tua recensione!
cozze gratinate alla siciliana
precedente
Cozze gratinate
peperonata
prossima
Peperonata classica siciliana: la ricetta

Aggiungi il tuo commento