0 0
Ricetta della Scuma fritta

Condividilo sui social:

O puoi semplicemente copiare e condividere questo URL

Ingredienti

Numero Porzioni:
400 gr di spaghettini
50 gr di burro
100 gr di caciocavallo ragusano In alternativa potete usare anche il pecorino
3 uova
200 gr di pangrattato
qb olio per friggere
qb sale
qb pepe

Informazioni nutrizionali

11.8g
Proteine
26.7g
Grassi
36.2g
Carboidrati
2.3g
Zuccheri
1.2g
Fibra
433
Kcal

Aggiungi la ricetta ai Preferiti

Devi accedere o registrarti per aggiungere la ricetta ai preferiti.

Ricetta della Scuma fritta

Allergeni:
  • Cereali contenenti glutine
  • Latte e derivati
  • Uova

Un goloso nido di spaghettini panati e fritti, perfetti per un antipasto o un buffet di stuzzicherie siciliane come cazzilli, panelle e arancinette.

  • 40 min.
  • 7 min.
  • 47 min.
  • Porzioni 4
  • Facile

Ingredienti

Introduzione

Condividi

La scuma fritta è una ricetta siciliana fatta con spaghettini avvolti a matassina e passati in burro, uova, pangrattato e quindi fritti. Molto gustosa e croccante la scuma fritta è ideale sia come antipasto che primo piatto.

Ottima se poi volete realizzare una serata a base di stuzzicherie siciliane con arancinette e pizzette, cazzilli e panelle, piccoli panini con la milza (pani ‘ca meusa). Una ricetta facile e sfiziosa che si inserisce nella grande tradizione dei fritti dell’isola che si rifà ad un’altra grande ricetta tipica della nostra cucina come la

pasta a frocia (qui trovate anche la videoricetta)

La ricetta della scuma fritta

Per prima cosa si lessa la pasta in acqua salata e la si scola molto al dente. Si mescola al burro fuso, a una buona parte del caciocavallo e abbondante pepe. Quindi si realizzano delle matassine di pasta e si mettono da parte a raffreddare.

Dopo avere battuto le uova vi si immergono i nidi di pasta e quindi si passano nel pangrattato mischiato al caciocavallo residuo. Si friggono in olio profondo e appena dorate si fanno sgocciolare su carta assorbente.

ricetta scuma fritta

Fasi

1
Fatto

Portate a ebollizione una pentola con acqua salata e lessate gli spaghettini. La pasta deve essere scolata al dente perché subirà una seconda cottura.

2
Fatto

Sciogliete il burro in un padellino a fuoco dolce, versatelo sugli spaghettini ben scolati. Unite 3/4 del caciocavallo grattugiato, una spolverata abbondante di pepe nero e mescolate.

3
Fatto

Prendete una forchettata di pasta e, con l'aiuto di un mestolo, giratela come a formare dei piccoli nidi che andrete a poggiare su un vassoio. Continuate fino ad esaurimento degli spaghettini e lasciateli raffreddare perché si compattino.

4
Fatto

Nel frattempo battete le uova in una ciotolina mentre in un'altra versate il pangrattato ed il restante formaggio grattugiato.

5
Fatto

Versate abbondante olio in un tegamino profondo, mettetelo sul fuoco e fatelo scaldare. Iniziate la fase della panatura immergendo delicatamente un nido di pasta nell'uovo battuto; utilizzate un cucchiaio per irrorare completamente la pasta. Quindi trasferite il nido nel pangrattato avendo cura di farlo aderire anche sui lati.

6
Fatto

Friggete una singola matassina di pasta alla volta in olio non troppo caldo e, appena dorati, poggiateli su carta assorbente per togliere l'unto in eccesso. Servite la scuma fritta ben calda.

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta. Scrivi la tua recensione!
crispelle ricotta e acciughe
precedente
Crispelle con ricotta e crispelle con acciughe
tortino al forno alici patate
prossima
Tortino di alici e patate

Aggiungi il tuo commento