0 0
Spiedini di carne macinata alla palermitana

Condividilo sui social:

O puoi semplicemente copiare e condividere questo URL

Ingredienti

Numero Porzioni:
300 gr di tritato di vitello
300 gr di tritato di maiale
50 gr di caciocavallo grattugiato
6 cucchiai di pangrattato
1 cipolla bianca
2 uova
1 cucchiaio di uva passa
1 cucchiaio di pinoli
olio EVO
sale
pepe
per l'assemblaggio:
1 cipolla bianca
qb foglie di alloro
150 gr di formaggio primo sale
per la panatura:
qb pangrattato
qb olio EVO

Informazioni nutrizionali

15.9g
Proteine
12.9g
Grassi
10.9g
Carboidrati
2.2g
Zuccheri
0.2g
Fibre
227
Kcal

Aggiungi la ricetta ai Preferiti

Devi accedere o registrarti per aggiungere la ricetta ai preferiti.

Spiedini di carne macinata alla palermitana

Allergeni:
  • Cereali contenenti glutine
  • Latte e derivati
  • Uova

Un profumo incredibile e un sapore a lungo persistente sono ciò che mi fanno adorare questa ricetta. Consigliatissima

  • 20 min.
  • 15 min.
  • 35 min.
  • Porzioni 4
  • Facile

Ingredienti

  • per l'assemblaggio:

  • per la panatura:

Introduzione

Condividi

Se non avete mai assaggiato gli spiedini di carne macinata alla palermitana beh, mi spiace dirvelo, ma vi siete persi un bel pezzo di gusto della cucina siciliana.

Sarà che il tritato è sempre stato presente nella mia alimentazione fin da piccola, quando mia nonna preparava quella meravigliosa ruota di carne al forno che risponde al nome di tritato a sfincione.

Come fare gli spiedini di carne macinata

Questi spiedini possono essere considerati come una variante dei più conosciuti involtini alla palermitana con l’aggiunta di primo sale fra una polpetta e l’altra.

La ricetta è una di quelle che prevedono un’esecuzione rapida e una cottura veloce. Oltre che arrostiti, come in questo caso, si possono cucinare anche al forno o addirittura fritti.

Come spesso capita nelle mie ricette ho utilizzato due tipi di carne, di vitello e di maiale, impastate tra loro e arricchite con uva passa e pinoli, caciocavallo e pangrattato. Ovviamente non potrebbe mai mancare la cipolla aggiunta al resto degli ingredienti dopo averla fatta soffriggere qualche minuto per renderla morbida e ancora più profumata.

Ottenuto un composto compatto ma morbido che non si sfaldi, assemblate gli spiedini alternando una foglia di alloro, cipolla, crocchetta di tritato, formaggio primo sale tagliato a tocchetti e così via. Un piatto che vi consiglio tantissimo e che invaderà casa di un profumo inebriante.

Leggete anche la ricetta delle braciole messinesi.

Fasi

1
Fatto

Affettate finemente una cipolla, mettetela in un padellino con 2 cucchiai d'olio extra vergine e fatela appassire dolcemente sul fuoco per 2-3 minuti e mettete da parte.

2
Fatto

Prendete una terrina e unite i due tipi di carne, rompete le uova e incorporate il caciocavallo grattugiato, il pangrattato, l'uva passa, i pinoli e la cipolla appassita.

3
Fatto

Impastate amalgamando tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto dalla consistenza compatta; aggiustate di sale e pepe. Prelevate un po' di impasto e con le mani formate delle crocchette della lunghezza di circa 5-6 cm. Proseguite fino ad esaurimento del tritato.

4
Fatto

Tagliate il primo sale a tocchetti larghi 1 cm o poco meno, quindi pulite la cipolla, tagliatela a quarti e sfogliatela.

5
Fatto

Iniziate la composizione dello spiedino. Prendete uno spiedino di legno su cui infilzerete una foglia di alloro, un pezzetto di cipolla, una crocchetta, un pezzetto di primosale, una foglia di cipolla, un'altra foglia di alloro e così di seguito fino a comprendere 3-4 crocchette per ogni spiedino.

6
Fatto

In due piatti versate abbondante olio EVO in uno e il pangrattato per la panatura nell'altro assieme ad un pizzico di sale. Passate delicatamente ogni singolo spiedino nell'olio da entrambi i lati e fate lo stesso nel pangrattato.

7
Fatto

Mettete sul fuoco una piastra a riscaldare (ma andrà bene anche una padella antiaderente), quando sarà ben calda abbassate la fiamma e arrostite gli spiedini fino a quando saranno ben dorati e avranno formato una croccante crosticina in superficie.

Rosaria

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta. Scrivi la tua recensione!
pasta con la scarola
precedente
Pasta con la scarola e caciocavallo
pane e panelle
prossima
Panelle: 6 utili consigli per un perfetto “pane e panelle”

Aggiungi il tuo commento