0 0
Ravazzata con carne

Condividilo sui social:

O puoi semplicemente copiare e condividere questo URL

Ingredienti

Numero Porzioni:
Per la pasta brioche:
750 gr di farina manitoba
50 gr di strutto
35 gr di lievito di birra
15 gr di sale
75 gr di zucchero
3 dl di acqua
2 tuorli
75 gr di latte
Per la farcitura:
500 gr di tritato di vitello
500 gr di tritato di maiale
2 carote
1 costina di sedano
1 spicchio di aglio
1 ciuffetto di prezzemolo
300 gr di pisellini
2 dl di salsa di pomodoro
1 bicchiere di vino bianco
1 pizzico di cannella
1 chiodo di garofano
250 gr di concentrato di pomodoro
1 cucchiaio di zucchero
qb olio EVO
qb sale
qb pepe
Per la decorazione:
2 uova
1 manciata semi di sesamo

Informazioni nutrizionali

10.3g
Proteine
5.5g
Grassi
19.3g
Carboidrati
4.7g
Zuccheri
1.1g
Fibra
176
Kcal

Aggiungi la ricetta ai Preferiti

Devi accedere o registrarti per aggiungere la ricetta ai preferiti.

Ravazzata con carne

Allergeni:
  • Anidride solforosa e solfiti
  • Cereali contenenti glutine
  • Latte e derivati
  • Sedano
  • Uova

Una morbida e leggermente dolce pasta brioche siciliana ripiena di profumato ragù di tritato. Non è solo street food, questa è arte

  • 240 min.
  • 25 min.
  • 265 min.
  • Porzioni 0
  • Difficile

Ingredienti

  • Per la pasta brioche:

  • Per la farcitura:

  • Per la decorazione:

Introduzione

Condividi

Nuova puntata del cibo di strada siciliano, e palermitano in questo caso, con uno dei suoi imperdibili pilastri: la ravazzata con carne. Esternamente si presenta con un soffice e morbido involucro di pasta brioche contenente un ripieno di ragù di carne e piselli, uguale a quello utilizzato per la ben più famosa arancina. Tuttavia, se chiedete ad un palermitano di scegliere tra i due, attimi di esitante terrore vedrete apparire sul suo volto, perché ci si trova di fronte due titani dello street food siciliano.

La ravazzata con carne ti conquista immediatamente grazie al contrasto tra la dolcezza della pasta brioche e il salato del ripieno di ragù. Da provare assolutamente. Come il calzone con prosciutto e mozzarella anche la ravazzata è cotta in forno. In questo si distingue dalla sorella Rizzuola (di prossima pubblicazione), simile ma che invece vien fritta.

Fasi

1
Fatto

Preparazione del ragù:

Il ragù di carne per la realizzazione delle ravazzate va preparato il giorno prima affinché risulti ben asciutto.

2
Fatto

Fate un trito di aglio, prezzemolo, carote, sedano e mettetelo in un tegame con dell’olio, fatelo rosolare e, dopo qualche minuto.

3
Fatto

Aggiungete la carne, fatela rosolare e sfumate con il bicchiere di vino.

4
Fatto

Versate la salsa, il concentrato di pomodoro sciolto in una tazza d'acqua e aggiustate di sale e pepe. Aggiungete i piselli, un pizzico di zucchero per eliminare l’acidità della salsa, un pizzico di cannella ed un chiodino di garofano. Fate cuocere per un paio di ore a fuoco molto basso. Versatela in una ciotola e mettetela in frigo.

5
Fatto

Preparazione dell'impasto:

Mettete in una ciotola o, meglio ancora nella planetaria la farina e lo zucchero assieme al lievito di birra spezzettato con le mani. Fate andare l'impastatrice a bassa velocità.

6
Fatto

Dopo uno o due minuti versate una metà dell'acqua assieme ai due tuorli e impastate per qualche minuto.

7
Fatto

Aggiungete ancora un po' d'acqua e il sale, continuate a impastare e aggiungete la restante acqua. Appena il composto risulta abbastanza omogeneo aggiungete lo strutto poco per volta e per ultimo il latte. Il composto dovrà risultare compatto; sarà pronto quando la massa si staccherà dalle pareti della ciotola.

8
Fatto

Formate delle palline di pasta dal peso di 100 gr per i pezzi grandi e 50 gr per i mignon, riponeteli su un canovaccio infarinato e lasciate lievitare per qualche ora fino a quando avranno raddoppiato il loro volume.

9
Fatto

A questo punto prendete una pallina di pasta e spianatela delicatamente dandole una forma rotonda; al centro ponetevi un cucchiaio abbondante di ragù. Chiudeteli a fagottino rimboccando i lembi fino a sigillare bene la pasta.

10
Fatto

Poggiateli dalla parte sigillata su una teglia unta d'olio o con carta forno e schiacciateli leggermente.

11
Fatto

Copriteli con un canovaccio e fateli lievitare per un’altra ora.

12
Fatto

Battete l’uovo e con un pennello spennellate la superficie.

13
Fatto

Spolverate con i semi di sesamo e cuocete in forno preriscaldato a 180° per circa 20/25 minuti.

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta. Scrivi la tua recensione!
granita di limone
precedente
Granita al limone
biancomangiare
prossima
Biancomangiare

Aggiungi il tuo commento