0 0
Paté di carciofi fatto in casa

Condividilo sui social:

O puoi semplicemente copiare e condividere questo URL

Ingredienti

Numero Porzioni:
1 kg di carciofi
3 spicchi di aglio
200 ml di aceto di vino bianco
100 mandorle pelate
1 mazzetto di prezzemolo
1 limone
peperoncino
olio EVO
sale
pepe

Informazioni nutrizionali

4.5g
Proteine
33.4g
Grassi
2.1g
Carboidrati
1.7g
Zuccheri
4.6
Fibra
327
Kcal

Aggiungi la ricetta ai Preferiti

Devi accedere o registrarti per aggiungere la ricetta ai preferiti.

Paté di carciofi fatto in casa

Allergeni:
  • Anidride solforosa e solfiti
  • Frutta a guscio

Un paté di carciofi invitante e profumato da servire su crostini per un apericena o come finger food.

  • 60 min.
  • - min.
  • 60 min.
  • Porzioni 4
  • Facile

Ingredienti

Introduzione

Condividi

Il paté di carciofi appartiene alla categoria per me nuova delle creme spalmabili a cui sono legata da un amore viscerale. Oltre che buono ricopre un ruolo importante soprattutto in occasione di feste ed eventi. Basta prendere dei crostini e farcirli con il paté di carciofi e con tutte le altre creme a disposizione. Si possono preparare in anticipo e consumare sia a tavola che in piedi per un perfetto finger food party. Un classico della cucina che non potrebbe mai mancare sia al naturale che in abbinamento a numerose varianti una più stuzzicante dell’altra.

pate di carciofi fatto in casa

Il paté di carciofi: la ricetta

Preparare questo paté è quanto di più semplice possa esserci.  Si devono eliminare le parti più coriacee del carciofo, pulire bene il gambo e togliere la barba interna. Man mano metteteli in acqua acidulata con limone per evitare l’ossidazione e, quando pronti, bolliteli in acqua e aceto fino a quando saranno diventati molto teneri. Prendete il mixer e tritate mandorle, peperoncino, un pizzico di sale aglio, pepe, prezzemolo e i carciofi scolati. Iniziate a frullare aggiungendo olio EVO a filo fino a ottenere una crema morbida e omogenea.

Paté di carciofi: mille varianti

Il paté di carciofi è un condimento molto versatile perché si abbina con moltissimi ingredienti; provatelo con la mortadella, con la bresaola o con il prosciutto. Altrettanto azzeccato l’abbinamento con una fettina di mozzarella su un crostino appena appena caldo. Molto interessante l’abbinamento con la frutta secca come le mandorle o le noci che aggiungono croccantezza alla morbida pastosità della crema. Da non dimenticare l’accoppiata vincente con formaggi di varia natura; da quelli stagionati come il pecorino (una botta di sapore indimenticabile) al gorgonzola piccante o ad un classico caciocavallo ragusano.

E se dopo tutto questo dovesse avanzarvene un po’ potete conservarlo in frigo per diverse settimane; abbiate però l’accortezza di fare sempre dei piccoli rabbocchi di olio.

Nota: Ricetta pubblicata a Giugno 2016 e aggiornata a Febbraio 2019

Fasi

1
Fatto

Pulite i carciofi eliminando le foglie dure, il fieno e raschiate bene il gambo.

2
Fatto

Metteteli in acqua con pezzi di limone per evitare che si anneriscano.

3
Fatto

Mettete sul fuoco una pentola con acqua e aceto ed immergetevi i carciofi, cuoceteli fin quando saranno teneri.

4
Fatto

In un mixer versate le mandorle tritate, una manciata di peperoncino, una presa di sale, il pepe,  gli spicchi d’aglio spezzettati, il trito di prezzemolo e per ultimo i carciofi ben scolati.

5
Fatto

Cominciate a frullare aggiungendo dell’olio a filo fino a quando risulterà una crema morbida ma non troppo raffinata.

6
Fatto

Servite su crostini di pane o pane casereccio.

7
Fatto

Aggiungete i dadini di caciocavallo e un filo d’olio e cuocete la cottura per qualche minuto. Servite anche fredde.

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta. Scrivi la tua recensione!
riso alla siciliana
precedente
Riso alla siciliana: ricetta semplice ma invitante
pasta ncasciata messinese
prossima
Ricetta Pasta ‘ncasciata alla messinese

Aggiungi il tuo commento