0 0
Pasticcio di Natale

Condividilo sui social:

O puoi semplicemente copiare e condividere questo URL

Ingredienti

Numero Porzioni:
per l'impasto:
500 gr di farina di semola di grano duro
25 gr di lievito di birra
50 gr di olio EVO Chi vuole può sostituirlo con lo strutto
qb acqua
1 cucchiaio di zucchero
sale
per la farcia:
1 piccolo cavolfiore
350 gr di tritato di maiale
300 gr di ricotta
400 gr di rigatoni
2 cucchiai di concentrato di pomodoro
70 gr di pecorino grattugiato
1 cipolla
1 dl di vino rosso
olio EVO
sale
pepe

Informazioni nutrizionali

8.5g
Proteine
6.4g
Grassi
23.1g
Carboidrati
3.2g
Zuccheri
1.1g
Fibra
182
Kcal

Aggiungi la ricetta ai Preferiti

Devi accedere o registrarti per aggiungere la ricetta ai preferiti.

Pasticcio di Natale

Allergeni:
  • Anidride solforosa e solfiti
  • Cereali contenenti glutine
  • Latte e derivati

Lo si può inserire nella categoria Piatti Unici perché contiene praticamente tutto. Uno scrigno di pasta di pane lievitata farcita con pasta, tritato di maiale, pecorino, cavolfiore, ricotta e così via. Per appetiti molto robusti

  • 35 min.
  • 120 min.
  • 155 min.
  • Porzioni 6
  • Difficile

Ingredienti

  • per l'impasto:

  • per la farcia:

Introduzione

Condividi

Una delle ricette tipiche siciliane che durante il periodo natalizio più ne rappresenta l’abbondanza “calorica” è il Pasticcio di Natale. Conosciuto anche come Pasticcio di Noto è composto da uno scrigno di pasta di pane contenente tritato di maiale, cavolfiore, pecorino, ricotta e pasta. Io l’ho inserito nella categoria primi piatti ma, data la sua ricchezza, può essere considerato benissimo un piatto unico. Scopriamo subito come si prepara.

Pasticcio di Natale

Fasi

1
Fatto

per l'impasto:

Sciogliete il lievito in 2 dl di acqua tiepida.

2
Fatto

In una terrina mettete la farina, aggiungete un cucchiaio di zucchero, una presa di sale, l'olio o lo strutto e lavorate bene con le mani per amalgamare gli ingredienti.

3
Fatto

Disponete la farina a fontana, aggiungete il lievito disciolto ed impastate. Aggiungete altra acqua fino ad ottenere un composto omogeneo e morbido. Coprite con un panno e mettetelo a lievitare in un posto tiepido per circa 2 ore.

4
Fatto

per il condimento:

Nel frattempo disponete la ricotta in un colapasta e lasciatela sgocciolare.

5
Fatto

In una padella affettate la cipolla e soffriggete con un filo d'olio, unite il tritato e fate rosolare.

6
Fatto

Dopo qualche minuto aggiungete il vino, lasciate sfumare e versate il concentrato di pomodoro precedentemente sciolto in una tazza di acqua tiepida. Salate e pepate. Fate cuocere a fuoco moderato per trenta minuti.

7
Fatto

Pulite il cavolfiore eliminando le parti più coriacee e lessatelo in acqua salata. Appena cotto scolatelo e mettetelo da parte.

8
Fatto

Prendete una teglia da forno e oleatela per bene anche sui bordi.

9
Fatto

assembliamo il pasticcio:

Prendete la pasta lievitata e dividetela in due parti.

10
Fatto

Con un mattarello stendete la prima parte di pasta, sufficiente per foderare la teglia ricoprendone anche i bordi.

11
Fatto

Nel frattempo avrete cucinato la pasta in abbondante acqua salata e portata a metà cottura.

12
Fatto

Scolatela per bene e mescolatela assieme al ragù, al cavolfiore, al pecorino e ricoprite il fondo della teglia.

13
Fatto

Tagliate la ricotta a fettine fino a ricoprire tutto il composto.

14
Fatto

Stendete la seconda parte dell'impasto e coprite il pasticcio sigillando per bene i bordi.

15
Fatto

Con un po' di pasta di pane realizzate un cordoncino che andrete a disporre tutt'intorno al pasticcio.

16
Fatto

Spennellate la superficie con olio misto ad acqua e bucherellatelo con i rebbi di una forchetta.

17
Fatto

Fate riposare per circa mezz'ora ed infornate a 200° per 50 minuti.

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta. Scrivi la tua recensione!
cardi in pastella
precedente
Cardi in pastella
frittata carciofi asparagi
prossima
Millassata – Frittata di carciofi e asparagi

Aggiungi il tuo commento