0 0

Condividilo sui social:

O puoi semplicemente copiare e condividere questo URL

Ingredienti

Numero Porzioni:
200 gr di fave secche
2 foglie di alloro
olio EVO
sale
pepe

Informazioni nutrizionali

5.8g
Proteine
6.2g
Grassi
7.9g
Carboidrati
3.9g
Zuccheri
5.6g
Fibra
109
Kcal

Aggiungi la ricetta ai Preferiti

Devi accedere o registrarti per aggiungere la ricetta ai preferiti.

Macco di fave secche, la ricetta della nonna

Piatto tipico della tradizione contadina povera dove le fave sono cotte fino a disfarsi. Un comfort food come pochi

  • 15 min.
  • 120 min.
  • 135 min.
  • Porzioni 2
  • Facile

Ingredienti

Introduzione

Condividi

Il macco di fave secche è un piatto tipico della cucina siciliana appartenente alla tradizione dei piatti cosiddetti “poveri”.

Si tratta di una zuppa di fave secche che si prepara in tutta l’isola in numerose varianti: con il finocchietto selvatico, con i tenerumi, con o senza pasta. A proposito tradizione vuole che, se la cuocete con il macco, si usino soltanto taglierini spezzati.

Il termine macco deriva dal verbo latino maccare che significa schiacciare, riferendosi alle fave che vengono pestate fino ad ottenere una purea. In pratica bisogna cuocere le fave fino a che non si disfino così da ottenere una crema più o meno densa, in base ai propri gusti.

E come saggezza popolare insegna che anche dei piatti umili non si butta via niente, ricordate che se ne preparate in abbondanza potete sempre trasformarla in una nuova e sfiziosa portata: il macco di fave fritto.

Di questa ricetta esiste anche la versione con fave fresche che potete leggere cliccando su macco di fave fresche.

Macco di fave secche

Nota: questa ricetta è stata pubblicata ad Agosto 2016 e aggiornata a Luglio 2020

Fasi

1
Fatto

La sera prima mettete in acqua le fave secche per ammorbidirle.

2
Fatto

Se non sono decorticate togliete la pellicina, sciacquatele e mettetele in un tegame con le foglie di alloro e copritele d'acqua.

3
Fatto

Fatele cuocere per circa due ore fin quando si saranno sfarinate e ridotte in una morbida crema. Eventualmente schiacciatele con i rebbi di una forchetta.

4
Fatto

Completate il piatto con una spolverata di pepe e un giro di olio extravergine a crudo. Servite con dei crostoni di pane e buon appetito.

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta. Scrivi la tua recensione!
pesce spada a stimpirata
precedente
Pesce spada a stimpirata
calamari ripieni alla siciliana
prossima
Calamari ripieni alla siciliana

Aggiungi il tuo commento