0 0
Insalata di pasta fredda siciliana

Condividilo sui social:

O puoi semplicemente copiare e condividere questo URL

Ingredienti

Numero Porzioni:
500 gr di pasta corta Fusilli, penne etc.
200 gr di tuma
300 gr di pomodorini
100 gr di olive nere snocciolate
1 melanzana
8 pomodori secchi sott'olio
2 cucchiai di capperi Capperi dissalati
olio EVO
sale
pepe

Informazioni nutrizionali

7.7g
Proteine
13.3g
Grassi
31.6g
Carboidrati
4.4g
Zuccheri
2.6g
Fibra
256
Kcal

Aggiungi la ricetta ai Preferiti

Devi accedere o registrarti per aggiungere la ricetta ai preferiti.

Insalata di pasta fredda siciliana

Allergeni:
  • Cereali contenenti glutine
  • Latte e derivati

Il piatto perfetto per un picnic o una gita al mare, semplice facile e saporito

    • Porzioni 4
    • Facile

    Ingredienti

    Introduzione

    Condividi

    In queste giornate afose l’insalata di pasta fredda siciliana, con la su freschezza e leggerezza, è il piatto ideale se non volete rinunciare al primo, oppure  se state organizzando un picnic o una giornata al mare perché:

    • lo si prepara in anticipo, evitando di stare dietro ai fornelli fino all’ultimo minuto
    • si gusta a temperatura ambiente e quindi non ha bisogno di essere riscaldato
    • è saporito senza appesantire
    • è facile e veloce da preparare

    5 consigli per l’insalata di pasta fredda siciliana

    Questa che vi presento è una delle tante versioni perché la ricetta si presta ad essere personalizzata in base ai gusti personali o agli ingredienti che avete in dispensa. Per esempio, in questa occasione, ho utilizzato pomodori secchi, pomodorini datterino, capperi, mozzarella, melanzane fritte e olive nere.

    Ecco alcuni semplici consigli per la preparazione ottimale della ricetta:

    1

    Per la riuscita del piatto è importante rispettare i tempi di cottura della pasta. Se abitualmente preferite mangiare la pasta ben cotta, in questa circostanza è consigliabile lasciarla piuttosto indietro per evitare l’effetto “mappazzone” di barbieriana memoria.

    2

    Una volta nello scolapasta passatela sotto un getto di acqua fresca corrente per fermarne la cottura.

    3

    Quando tagliate i pomodorini eliminate i semini interni e l’acqua contenuta lasciando solo la polpa; eviterete che la pasta “anneghi” in un liquido poco piacevole.

    4

    Nel pulire le melanzane lasciate un po’ di buccia; aiuterà a mantenere una leggera consistenza anche dopo la frittura.

    5

    Preparate con almeno un’ora in anticipo il condimento per dare modo ai sapori di amalgamarsi quanto più possibile.

    E se preferiste il riso alla pasta vi lascio con un’altra fantastica di ricetta come l’Insalata di riso alla siciliana, mille volte più buona della classica insalata con giardiniera.

    Fasi

    1
    Fatto

    Come prima operazione prepariamo il condimento. Tagliate a pezzettini i pomodorini dopo avere eliminato i semini e il liquido interno, lasciando solo la polpa. Lasciate insaporire aggiungendo un filo d’olio, sale e pepe.

    2
    Fatto

    Lavate la melanzana, asciugatela e togliete parte della buccia. Tagliatela a tocchetti di un paio di centimetri, metteteli in un colapasta con del sale grosso e lasciateli almeno un'ora perché venga spurgata l'acqua amarognola. Trascorso il tempo sciacquateli in acqua corrente, tamponate con della carta o un panno e friggete in olio abbondante. Mettete da parte adagiandoli su un foglio di carta assorbente.

    3
    Fatto

    Tagliate anche la tuma a tocchetti, i pomodori secchi a listarelle e unite tutti gli ingredienti aggiungendo anche le olive nere, i capperi dissalati e le melanzane fritte. Rimestate tutto, aggiungeteli ai pomodorini e lasciate riposare.

    4
    Fatto

    Nel frattempo lessate la pasta in abbondante acqua salata, ma ricordate di lasciarla piuttosto indietro di cottura (perché la pasta andrà mangiata dopo diverse ore o, addirittura, l'indomani; questo eviterà il fastidioso effetto "mappazzone"). Con lo scolapasta stesso sciacquatela sotto acqua corrente fresca per fermare la cottura, quindi versatela in una ciotola a raffreddare.

    5
    Fatto

    Appena fredda versatela nel condimento già preparato, correggendo, qualora occorresse, di sale e pepe.

    6
    Fatto

    Al momento di portarla in tavola controllate che non risulti un po' secca. In questo caso sarà sufficiente aggiungere un filo d'olio EVO.

    Recensioni della ricetta

    Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta. Scrivi la tua recensione!
    insalata di mare alla siciliana
    precedente
    Insalata di mare: ricetta siciliana estiva
    granita di mandorla
    prossima
    Granita di mandorle: ricetta profumata

    Aggiungi il tuo commento