0 0
Filetti di sgombro al forno

Condividilo sui social:

O puoi semplicemente copiare e condividere questo URL

Ingredienti

Numero Porzioni:
4 sgombri Da 200 a 300 gr. cadauno
qb farina
4 cucchiai di capperi
2 spicchi di aglio
1 cipolla bianca
2 pomodori maturi
1/2 bicchiere di vino bianco
origano
olio EVO
sale
pepe

Informazioni nutrizionali

12.8g
Proteine
10.9g
Grassi
3.9g
Carboidrati
1.2g
Zuccheri
0.5g
Fibre
164
Kcal

Aggiungi la ricetta ai Preferiti

Devi accedere o registrarti per aggiungere la ricetta ai preferiti.

Filetti di sgombro al forno

Allergeni:
  • Anidride solforosa e solfiti
  • Cereali contenenti glutine
  • Pesce e derivati

Lasciati tentare da questi filetti di sgombro morbidi e succosi dal sapore delizioso

  • 15 min.
  • 20 min.
  • 35 min.
  • Porzioni 4
  • Media

Ingredienti

Introduzione

Condividi

I filetti di sgombro al forno sono una tra le ricette più appetitose con cui cucinare questo saporito pesce azzurro.

Gli sgombri sono tra i pesci più amati dai siciliani, sia per il sapore che per la versatilità. Innumerevoli sono le ricette, dal semplice sgombro lesso con olio e peperoncino allo sgombro a linguata fritto in padella, ai succulenti sgombri lardiati fino ai filetti di sgombro gratinati al limone.

Ricordo che da piccola, durante le scampagnate gli sgombri erano, assieme alle sarde, tra i pesci che non potevano mancare per le nostre memorabili grigliate. In quel caso il condimento era il classico salmoriglio che veniva cosparso sul pesce con un rametto di origano.

La ricetta dei filetti di sgombro al forno è altrettanto semplice e veloce ed è una delle numerose varianti che è possibile reperire sul web. La propongo perché è la ricetta di famiglia che ha sempre riscosso molto successo e che preparava anche mio nonno. Vediamo come prepararla.

Filetti di sgombro al forno

Fasi

1
Fatto

Dopo aver acquistato sgombri freschissimi (in merito alle dimensioni i miei erano piuttosto grandi e pesavano sui 300 gr ciascuno) pulite il pesce privandolo della testa, evisceratelo e togliete la lisca (se potete chiedete al vostro pescivendolo e risparmierete un bel po' di tempo). Potete dividerli in filetti o lasciarli aperti a libro (io ho scelto la seconda modalità perché accoglie meglio il condimento).

2
Fatto

Servitevi di una pinzetta per togliere tutte le spine, soprattutto quelle interne che, sebbene piccole, possono essere molto fastidiose. Passate il dito sulla carne per essere sicuri di averle rimosse tutte. Fatto questo sciacquate i filetti per bene, tamponateli con della carta ed infarinateli leggermente con farina di semola.

3
Fatto

Prendete una teglia e disponete i filetti aggiungendo un pizzico di sale.

4
Fatto

Conditeli con l'aglio tagliato a foglietti, la cipolla finemente tritata, i pomodori a tocchetti, i capperi dissalati (lasciateli in acqua per almeno 15 minuti cambiandola una volta), un pizzico di origano e pepe.

5
Fatto

Irrorateli con un giro di olio EVO ed infornate a 200° per circa 20 minuti.

6
Fatto

A metà cottura tirate fuori la teglia dal forno, versate il vino e completate la cottura.

P.S. Il tempo di cottura potrebbe variare in relazione alle dimensioni del pesce e alle prestazioni del forno. In ogni caso evitate di far asciugare troppo i filetti o di colorarli eccessivamente ma di avere una carne morbida e succosa.

Rosaria

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta. Scrivi la tua recensione!
Salsa di cipolle rosse
precedente
Salsa di cipolle
Pasta al forno alla Norma
prossima
Pasta alla Norma al forno: variante con la mozzarella

Aggiungi il tuo commento