0 0
Fave secche in umido: la ricetta

Condividilo sui social:

O puoi semplicemente copiare e condividere questo URL

Ingredienti

Numero Porzioni:
500 gr di fave secche Fave secche con la buccia
2 cipolle bianche
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
5 foglie di alloro
olio EVO
sale
pepe
(opz.) peperoncino

Informazioni nutrizionali

16.2g
Proteine
6.6g
Grassi
24.1g
Carboidrati
12.3g
Zuccheri
15.9g
Fibre
213
Kcal

Aggiungi la ricetta ai Preferiti

Devi accedere o registrarti per aggiungere la ricetta ai preferiti.

Fave secche in umido: la ricetta

Una ricetta con cui risvegliare l'infinito amore per i legumi e i piatti "coccolosi" di questo inizio d'autunno

  • 20 min.
  • 105 min.
  • (escluso ammollo) 125 min.
  • Porzioni 4
  • Facile

Ingredienti

Introduzione

Condividi

Le fave secche in umido sono uno di quei contorni che, non di rado, finiscono col rappresentare il piatto unico per una cena gustosa e sostanziosa.

Le fave secche sono disponibili tutto l’anno e ogni momento è buono per servire questa ricetta. Personalmente le fave evocano atmosfere autunnali e colori legati alla terra per cui, all’affacciarsi dei primi freddi, questo piatto è tra i primi che ripropongo a casa mia. Calde, dolci e cremose adoro afferrare ogni singola fava con le dita e succhiarne direttamente la polpa, oppure inzuppare il pane nel sughetto.

Come cucinare le fave secche

Come lo stoccafisso anche le fave secche sono state sottoposte a un processo di essiccazione che le ha private di gran parte della loro acqua. Sia che stiate pensando di fare il macco di fave secche o l’insalata di fave secche prima di cucinarle è indispensabile mettere le fave in ammollo: un’operazione dalla quale non si può prescindere perché il legume possa avere il tempo di reidratarsi e ammorbidirsi.

Anche per l’ammollo non è possibile stabilire a priori un periodo di tempo prestabilito. L’elemento che di più influenza la durata delle permanenza in acqua è la presenza o meno della buccia, cioè se le fave siano sgusciate o no.

Nel primo caso, dopo aver sciacquato le fave per rimuovere qualunque traccia di polvere o di terra, versatele all’interno di una capiente ciotola e ricoprite i legumi con acqua lasciandole per non meno di 7-8 ore. Nel caso in cui fosse presente la buccia l’ammollo va prolungato per almeno 12-14 ore. In pratica la decisione di mangiare fave secche va programmata con un certo anticipo.

Per tornare alla ricetta approfittate di queste giornate in cui l’aria inizia ad essere più frizzantina per assaggiare le fave secche in umido. E chiudo lasciandovi al volo un’ultima strepitosa ricetta con le fave, il macco di fave fritto ovvero come reinventare una ricetta e presentarla in maniera super sfiziosa.

Fasi

1
Fatto

Dopo aver sciacquato le fave in acqua corrente per eliminare tracce di terra o polvere riempite una ciotola con abbondante acqua e mettetele in ammollo; questo servirà a reidratarle e ne favorirà la cottura. Questa operazione va eseguita la sera per il giorno dopo.

2
Fatto

L'indomani versate le fave in una pentola colma d'acqua assieme alle foglie di alloro e cuocetele per 70/75 minuti dal bollore. Controllatene comunque sempre il grado di cottura che potrebbe variare in relazione alla grandezza delle fave. Fatto questo scolatele e mettetele da parte.

3
Fatto

Nel frattempo affettate le cipolle e soffriggetele in abbondante olio. Appena questa si sarà imbiondita sciogliete il concentrato di pomodoro in un bicchiere d'acqua e versatelo sulle cipolle. Mescolate e lasciate cuocere per 5 minuti.

4
Fatto

In ultimo aggiungete le fave. Mescolatele delicatamente amalgamandole con la salsa, aggiustate di sale e pepe e fate cuocere per circa mezz'ora aggiungendo di volta in volta qualche mestolino di acqua per renderle cremose.

5
Fatto

Impiattate e servite ben caldo e, se di vostro gradimento, aggiungendo un pizzico di peperoncino.

SnE85Xz

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta. Scrivi la tua recensione!
olive nere fritte ricetta
precedente
Olive nere fritte – Ricetta con olive
capone con cipollata in agrodolce
prossima
Capone in agrodolce con cipolla

Aggiungi il tuo commento