0 0
Cosciotto di agnello al forno ammuttunatu

Condividilo sui social:

O puoi semplicemente copiare e condividere questo URL

Ingredienti

Numero Porzioni:
1.5 kg di cosciotto di agnello
800 gr di patate
100 gr di caciocavallo grattugiato
2 rametti di rosmarino
3 spicchi di aglio
1 mazzetto di menta
1 mazzetto di basilico
100 gr di strutto in alternativa si può sostituirlo con olio EVO
sale
pepe
per la marinatura:
750 cl (all'incirca) di vino bianco Il vino deve coprire quasi interamente il cosciotto per cui la quantità varierà in relazione alla sua grandezza.
2 limoni
1 rametto di rosmarino
qualche foglia di alloro
qualche foglia di menta
qualche foglia di basilico

Informazioni nutrizionali

13.8g
Proteine
10.6g
Grassi
5.8g
Carboidrati
0.4g
Zuccheri
0.5g
Fibra
173
Kcal

Aggiungi la ricetta ai Preferiti

Devi accedere o registrarti per aggiungere la ricetta ai preferiti.

Cosciotto di agnello al forno ammuttunatu

Allergeni:
  • Anidride solforosa e solfiti
  • Latte e derivati
  • 70 min.
  • 90 min.
  • 160 min.
  • Porzioni 4
  • Facile

Ingredienti

  • per la marinatura:

Introduzione

Condividi

E chi l’ha detto che si deve aspettare Pasqua per assaggiare il cosciotto di agnello al forno ammuttunatu? A voler essere sincere fino in fondo devo dire che, pur dichiarandomi convintamente “carnivora”, la carne di agnello non rientra tra quelle mie preferite. Il suo pungente sentore selvatico, pur ingentilito dalla marinatura di una notte intera con vino bianco, succo di limone e aromi vari non risulta essere sufficientemente mitigato per il mio odorato.

A parte queste considerazioni di tipo personale andiamo subito a vedere la ricetta a partire dal termine “ammuttunatu” e che forse non tutti conoscono. Con la parola ammuttunatu che può declinarsi in altri modi come ‘muttunatu, ‘mbuttunatu etc. si indica la farcitura dei tagli che vengono praticati sulla carne.

Aiutandosi con il dito la farcia, composta da aromi quali aglio, rosmarino, timo, alloro, menta etc etc, viene spinta al suo  interno così da profumarla e aromatizzarla profondamente. Nella cucina siciliana esistono ricette ammuttunate sia di carne che di pesce come il famoso tonno ammuttunatu o le mitiche melanzane ammuttunate.

Come servire un succulento cosciotto di agnello al forno ammuttunatu

  1. Marinare la carne: è una pratica che ha come scopo quello di eliminare una parte dell’intenso odore della carne d’agnello. L’ideale è tenerla in immersione una notte intera in una marinata composta da vino, succo di limone, aromi e un pizzico di sale.
  2. Riposo prima della cottura: dopo avere fatto le incisioni e inserita la farcia lasciate riposare la carne per almeno sessanta minuti: questo permetterà di essere profumata già prima della cottura.
  3. Riposo dopo la cottura: durante la cottura a causa del calore i succhi interni della carne vengono spinti verso il centro: il riposo di pochi minuti, una volta tirato il cosciotto fuori dal forno, consentirà a questi di distribuirsi nuovamente in maniera uniforme rendendo la carne morbida.

Fasi

1
Fatto

La carne di agnello ha un gusto forte e pungente che, personalmente, preferisco ingentilire con una prolungata marinatura.

La sera prima adagiate il cosciotto in una ciotola dalle dimensioni adeguate (ma non eccessive per evitare di sprecare vino) e irrorate con il vino, il succo dei due limoni, gli aromi (rosmarino, alloro, menta e basilico) e sale qb. Coprite con pellicola trasparente e riponete in frigo.

Il giorno della cottura lavate bene il cosciotto sotto acqua corrente e asciugatelo tamponandolo con carta assorbente.

2
Fatto

Dopo avere lavato i 2 rametti di rosmarino, la menta e il basilico fatene un trito assieme ai 3 spicchi di aglio e mischiate al caciocavallo grattugiato.

3
Fatto

Con un coltello a punta praticate delle incisioni profonde nel cosciotto di agnello, prendete una presa di condimento e inserite il composto all'interno dei tagli premendo con il dito per farlo penetrare all'interno.

4
Fatto

Adagiate la carne su una teglia da forno, copritela e lasciatela riposare per circa un'ora.

5
Fatto

Trascorso il tempo cospargete tutta la superficie del cosciotto con lo strutto massaggiandolo delicatamente.

6
Fatto

Usate un po' di strutto per ungere la teglia e infornate a 180° per circa 90 minuti rigirandolo di tanto in tanto così da permettere una cottura uniforme. P.S. Se non gradite lo strutto sostituitelo con olio EVO.

7
Fatto

Considerato il tempo di cottura prolungato evitate di inserire le patate assieme all'agnello fin dall'inizio. Dopo avere lavato le patate sbucciatele e tagliatele a pezzi piuttosto grossi. Conditele con un filo d'olio EVO, sale, pepe, un rametto di rosmarino e circa 30 minuti prima di tirar fuori il cosciotto dal forno disponetele in teglia attorno alla carne.

8
Fatto

Prima di servire vi consiglio di far riposare la carne per qualche minuto. Con il calore i succhi interni tendono a spostarsi verso il centro; il riposo di 5/6 minuti permetterà a questi di redistribuirsi verso l'esterno a tutto vantaggio della tenerezza e succulenza della carne.

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta. Scrivi la tua recensione!
cipolle ripiene al forno alla siciliana
precedente
Cipolle ripiene al forno alla siciliana
pasta con sugo di maiale e verdure
prossima
Caserecce con sugo di maiale e verdure

Aggiungi il tuo commento