0 0
Profumati calamari ripieni alla siciliana farciti con pangrattato, acciughe salate, capperi, olive e i tentacoli appena appena fritti del calamaro stesso.

Condividilo sui social:

O puoi semplicemente copiare e condividere questo URL

Ingredienti

Numero Porzioni:
4 calamari di medie dimensioni
50 g di olive nere
2 spicchi di aglio
1/2 cucchiaio di capperi capperi dissalati
1 ciuffetto di prezzemolo
6 filetti di acciughe salate
50 gr di pangrattato
olio EVO
sale
pepe

Informazioni nutrizionali

11.5g
Proteine
9.1g
Grassi
3.2g
Carboidrati
0.8g
Zuccheri
0.2g
Fibre
140
Kcal

Aggiungi la ricetta ai Preferiti

Devi accedere o registrarti per aggiungere la ricetta ai preferiti.

Calamari ripieni alla siciliana

Allergeni:
  • Anidride solforosa e solfiti
  • Cereali contenenti glutine
  • Molluschi
  • Pesce e derivati

Ovvero come inondare casa vostra di un inebriante profumo e rendere felici i vostri ospiti

  • 30 min.
  • 22 min.
  • 52 min.
  • Porzioni 4
  • Media

Ingredienti

Introduzione

Condividi

La ricetta dei Calamari ripieni alla siciliana è un cult per tutti i siciliani che amano questi molluschi.

Con la loro conformazione a sacchetto si prestano in maniera naturale ad essere farciti in maniera ricca e profumata. In questo caso sono stati usati alcuni degli ingredienti principe della cucina mediterranea come: capperi, acciughe salate, pangrattato, olive nere e aromi vari. Il tocco in più è rappresentato dall’avere inserito tra il ripieno i tentacoli stessi del calamaro, dopo essere stati sminuzzati e soffritti per pochissimo tempo.

In pratica i calamari ripieni alla siciliana sono una di quelle ricette che mettono l’acquolina in bocca. E se non mi credete guardare il video pubblicato qui sopra e fatemi sapere cosa ne pensate.

Per gli amanti del genere vi lascio alcuni link dove potrete soddisfare in pieno la vostra voglia di mare:

Fasi

1
Fatto

Come si puliscono i calamari:

Per la preparazione dei Calamari ripieni alla siciliana bisogna partire dalla pulizia dei molluschi.Anche se vi sarà molto utile guardare il video qui sopra ecco i passaggi da seguire per avere dei calamari perfettamente puliti:

1) Afferrate il corpo del calamaro ed estraete le interiora tirandole delicatamente. Non usate coltelli o altri utensili appuntiti che potrebbero bucare la carne.

2) Con la punta delle dita tirate via il gladio (quello che comunemente si chiama "osso")

3) Con un coltellino o una forbice tagliate gli occhi e tutto quello che lo circonda

4) Capovolgete i tentacoli al cui interno si nasconde il "becco" ed eliminatelo

5) Con le mani o, se più agevole, con un coltellino, tirate via tutta la pelle che ricopre il mollusco

6) Per ultimo lavate in acqua corrente il corpo, sia all'esterno che internamente, così come i tentacoli.

2
Fatto

Tagliate i tentacoli a pezzetti asciugateli tamponandoli con un foglio di carta assorbente, e soffriggeteli in un padellino con dell'olio EVO per un paio di minuti.

3
Fatto

Appena si saranno intiepiditi versateli in una terrina dove aggiungerete le olive denocciolate e tagliate a pezzetti, i capperi ben lavati e tritati, le acciughe salate sminuzzate, il trito di prezzemolo e aglio ed il pangrattato.

4
Fatto

Aggiustate di sale e pepe ed amalgamate bene tutti gli ingredienti con una forchetta aggiungendo un filo d'olio extra vergine per rendere il composto più compatto.

5
Fatto

Con l'aiuto di un cucchiaino farcite la testa del calamaro stando attenti a distribuire in maniera uniforme il ripieno. Chiudetela con uno stuzzicadenti per evitare che possa fuoriuscire. Proseguite fino ad esaurimento degli ingredienti.

6
Fatto

Adagiate i calamari su una teglia da forno e aromatizzateli con un po' di sale e un trito di prezzemolo e pangrattato.

7
Fatto

Irrorate con un giro generoso di olio EVO ed infornate a 200° per 15 minuti (il tempo potrebbe variare in relazione alle prestazioni del forno e alla grandezza dei molluschi).

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta. Scrivi la tua recensione!
Macco di fave secche
precedente
Macco di fave secche, la ricetta della nonna
olive in agrodolce
prossima
Olive fritte in agrodolce

2 commenti Nascondi commenti

Aggiungi il tuo commento