• Home
  • Contorni
  • Broccoletti e patate al forno: gli sparacelli siciliani
0 0
Broccoletti e patate al forno: gli sparacelli siciliani

Condividilo sui social:

O puoi semplicemente copiare e condividere questo URL

Ingredienti

Numero Porzioni:
400 gr di broccoletto (sparaceddi)
4 patate Patate di grandi dimensioni
150 gr di tuma
100 gr di caciocavallo grattugiato
2 cucchiai di pangrattato
qb origano
olio EVO
sale
pepe

Informazioni nutrizionali

6.3g
Proteine
8.7g
Grassi
12.2g
Carboidrati
1.3g
Zuccheri
1.7g
Fibra
149
Kcal

Aggiungi la ricetta ai Preferiti

Devi accedere o registrarti per aggiungere la ricetta ai preferiti.

Broccoletti e patate al forno: gli sparacelli siciliani

Allergeni:
  • Cereali contenenti glutine
  • Latte e derivati

Colorati e gustosi broccoletti insaporiti da caciocavallo grattugiato assieme ad una morbida tuma e accompagnate da croccanti patate

  • 20 min.
  • 40 min.
  • 60 min.
  • Porzioni 4
  • Facile

Ingredienti

Introduzione

Condividi

La ricetta dei broccoletti e patate al forno è una di quelle che preparo con maggior piacere quando, sul banco del mio ortolano di fiducia, scorgo gli sparacelli sistemati a mò di collinetta.

Prima di proseguire è doverosa una breve precisazione, anche se ormai dovrebbe risultare superflua. Per chi non lo sapesse, siciliani e non, in Sicilia, ma in particolare nella provincia di Palermo, quando si usa il termine “sparacelli” si sta facendo riferimento ai broccoli siciliani (il cavolo broccolo), mentre il broccolo è ciò che è comunemente conosciuto come cavolfiore nel resto del paese.

Dopo questa breve pillola in stile Quark i broccoletti e patate al forno rappresentano un delizioso contorno o, come a volte mi capita durante le serate autunnali, un piatto unico leggero e nutriente.

E tutto questo senza rinunciare al giusto grado di sapidità dato dal caciocavallo unito alla morbidezza della tuma. Anzi, se preferiste aggiungere un tocco di gusto e un pizzico di mordente in più sostituite la tuma con un formaggio più piccante oppure, all’occorrenza, spezzettate qualche acciuga salata. Personalmente, visto che adoro il gusto delicato ma inconfondibile del broccoletto, evito di usare ingredienti troppo invasivi che tenderebbero a sovrastarne il sapore.

Ricette con i broccoletti

Qui potremmo aprire un capitolo a parte perché realmente infinite sono le ricette siciliane con i broccoletti così come i vari tipi di cottura: fritti, al forno, in umido, al vapore, bolliti etc.

Tra varie le ricette ricordiamo quelle più note come:

gli sparacelli affogati

la pasta con i broccoletti al forno

broccoletti con olive nere all’arancia

la zuppa di lenticchie e broccoletti

la pasta con broccoletti e mollica

Nota: questa ricetta è stata pubblicata a Novembre 2019 e aggiornata a Luglio 2020

Fasi

1
Fatto

Pulite il broccoletto tagliandolo a cimette, lavatelo bene per eliminare ogni eventuale impurità. Portate a bollore una pentola con abbondante acqua salata e sbollentatelo per 6/7 minuti. Con una schiumarola riponete la verdura in un colapasta e lasciatela scolare.

2
Fatto

Allo stesso modo lavate bene le patate e lessatele fin quando saranno quasi cotte. Ve ne accorgete quando, infilzandone una con un coltello, questi incontrerà una leggera resistenza.

3
Fatto

Appena le patate saranno cotte, pelatele e tagliatele a pezzi. Mettetele in una ciotola capiente insieme ai broccoletti e conditeli con sale, pepe, metà del caciocavallo grattugiato, un pizzico di origano, un giro d'olio e mescolate.

4
Fatto

Dopo avere oleato una teglia da forno spolverizzate il fondo con il pangrattato. Ricoprite la teglia con i broccoletti e le patate, cospargete la superficie con la tuma a tocchetti ed il restante caciocavallo grattugiato.

5
Fatto

Irrorate con un filo d'olio EVO e infornate a 180° per 25 minuti.

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta. Scrivi la tua recensione!
Ricetta Genovesi dolci
precedente
Ricetta Genovesi – dolci tipici siciliani
treccine dolci con lo zucchero
prossima
Treccine siciliane dolci con lo zucchero

Aggiungi il tuo commento