0 0
Braciole messinesi (involtini alla messinese)

Condividilo sui social:

O puoi semplicemente copiare e condividere questo URL

Ingredienti

Numero Porzioni:
400 gr di carpaccio di manzo
150 gr di provola siciliana In alternativa usate anche del caciocavallo semi-stagionato.
70 gr di pecorino grattugiato
150 gr di mollica di pane raffermo Grattugiato
1 spicchio di aglio
1 mazzetto di prezzemolo
olio EVO
sale
pepe

Informazioni nutrizionali

17.8g
Proteine
13.1g
Grassi
14.1g
Carboidrati
1.1g
Zuccheri
0.2g
Fibre
246
Kcal

Aggiungi la ricetta ai Preferiti

Devi accedere o registrarti per aggiungere la ricetta ai preferiti.

Braciole messinesi (involtini alla messinese)

Allergeni:
  • Cereali contenenti glutine
  • Latte e derivati

Le braciole messinesi sono piccoli involtini di manzo ripieni con pangrattato, provola, pecorino e prezzemolo. Molto saporite e facili da preparare si arrostiscono sulla brace o, in alternativa, sulla griglia

  • 20 min.
  • 5 min.
  • 25 min.
  • Porzioni 4
  • Facile

Ingredienti

Introduzione

Condividi

Le braciole messinesi sono degli involtini tipici della città dello Stretto ottenuti con sottili fettine di carne, generalmente di manzo, anche se oggi si possono trovare pure di vitello, pollo, maiale o pesce spada.

Le fettine sono pressate da entrambe i lati nella mollica di pane raffermo aromatizzata con pecorino grattugiato (o caciocavallo), prezzemolo e aglio tritati e olio EVO e in ultimo farciti con dadini di provola siciliana o caciocavallo.

Le braciole messinesi sono un secondo di carne molto gustoso pur essendo di piccole dimensioni. E’ questo infatti il loro tratto distintivo, un bocconcino così tenero che si scioglie in bocca e da mangiare in un sol boccone. Normalmente la cottura avviene sulla brace ma, in mancanza, si può utilizzare una piastra dopo averne infilzate da 4 a 8 con uno spiedo di legno o metallo.

Braciole messinesi: belle o buone?

Insomma c’è ben poco altro da dire sulle braciole messinesi. Anzi, una considerazione ci sarebbe. Anche tu hai l’abitudine di definire bella una cosa buona? Se sei siciliana/o come me sicuramente si, a conferma che si comincia a mangiare con gli occhi. Il bello e il buono si confondono e si intrecciano e la vista, il gusto e l’olfatto compongono una armonia di profumi e di sapori fino al punto da non riuscire a distinguere nettamente il bello e il buono. Questo per dire che le Braciole alla messinese sono troppo “belle”. C’è poco da fare, in qualunque parte della Sicilia vi troviate difficilmente si riesce a mangiare male.

Se giunti alla fine di questa ricetta v’è venuta voglia di involtini, allora vi consiglio di provare anche la ricetta degli Involtini alla palermitana.

ricetta braciole messinesi

braciole di messina

Nota: ricetta pubblicata a Settembre 2018 e aggiornata a Novembre 2020

Fasi

1
Fatto

Iniziate la preparazione delle braciole messinesi mettendo in una terrina la mollica di pane grattugiata, il pecorino, il trito di prezzemolo e di aglio, un pizzico di sale e di pepe e circa 4 cucchiai di olio EVO. Mischiate gli ingredienti fino ad ottenere una farcia ancora non compatta e morbida e lasciate insaporire per circa mezz'ora.

2
Fatto

Su un tagliere disponete la carne e tagliatela in due o tre pezzi, a seconda della grandezza della fetta, fino a formare delle fettine larghe circa 5 cm e lunghe 8-9 cm.

3
Fatto

Tagliate la provola a dadini di circa 1 cm e mettetela da parte. Per un gusto più deciso potete sostituire la provola siciliana con dei cubetti di caciocavallo semi-stagionato.

4
Fatto

Prendete la fettina e passatela da entrambi i lati nella mollica aromatizzata facendo aderire bene la carne al pangrattato aromatizzato come a volerla panare. Posizionate al centro dei dadini di provola e avvolgete la carne girando man mano i lembi esterni verso l'interno fino a formare un piccolo involtino ben sigillato.

5
Fatto

Appena avete completato tutte le braciole rotolatele nuovamente nel pangrattato. Infilzate gli involtini in uno spiedino (da 4 a 8 a vostro piacere) e cuoceteli sulla brace o su una piastra. Serviteli ben caldi accompagnando con un contorno di lattuga e pomodorini.

Rosaria

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta. Scrivi la tua recensione!
pane cunzatu
precedente
Pane cunzatu, l’originale ricetta siciliana
pasta e broccoli
prossima
Pasta con i broccoli arriminati

2 commenti Nascondi commenti

Io ho una macelleria a Roma e il mio negozio è specializzato in preparati di carne….da quando ti conosco mi stai dando una grande mano….grazie ?

Ciao Sandra, scusami se ti rispondo solo ora ma è stato un periodo impegnativo. Sono molto contenta di esserti d’aiuto e se hai qualche esigenza particolare scrivimi pure. Un abbraccio.

Aggiungi il tuo commento