0 0
Il Biancomangiare è un budino dal colore candido e dall'intenso aroma di cannella.

Condividilo sui social:

O puoi semplicemente copiare e condividere questo URL

Ingredienti

Numero Porzioni:
500 gr di latte
100 gr di zucchero
50 gr di amido
150 gr di biscotti secchi
1 scorza grattugiata di limone
2 tazzine di caffè
qb cannella
qb granella di pistacchio
qb di goccine di cioccolato

Informazioni nutrizionali

3.2g
Proteine
5g
Grassi
33.5g
Carboidrati
19.1g
Zuccheri
1g
Fibra
185
Kcal

Aggiungi la ricetta ai Preferiti

Devi accedere o registrarti per aggiungere la ricetta ai preferiti.

Biancomangiare

Allergeni:
  • Anidride solforosa e solfiti
  • Frutta a guscio
  • Latte e derivati

Un dolce antichissimo le cui origini risalgono all'XI secolo, periodo della dominazione araba. Molto elegante, dal gusto raffinato e di un color bianco candido

  • 20 min.
  • 15 min.
  • 35 min.
  • Porzioni 4
  • Facile

Ingredienti

Introduzione

Condividi

Il Biancomangiare è uno dei dolci più antichi della tradizione culinaria siciliana le cui origini vanno fatte risalire al periodo della dominazione araba nell’XI secolo. Dolce molto diffuso anche tra le ricche corti nobiliari europee del XIV secolo, veniva preparato con carne bianca, generalmente di pollo a cui veniva aggiunto lo zucchero. Il Biancomangiare si presenta a mo’ di budino dal colore bianco e dall’intenso aroma di cannella. Grazie al suo candore dona eleganza e raffinatezza ad ogni fine pasto. Denominatore comune è sempre e comunque quello di un dolce dall’aspetto puro; per questa peculiarità, infatti, veniva preparato principalmente durante la Quaresima, momento di purificazione del corpo e dello spirito.

biancomangiare

Gli ingredienti per prepararlo sono relativamente pochi e oggi voglio presentarvi la mia versione. Partiamo dal latte; il latte normalmente utilizzato per la preparazione del biancomangiare è il latte di mandorla. In questa versione  però ho utilizzato il latte vaccino, dei biscotti (del tipo gallette) e del caffè per cui, oltre che a fine pasto, può essere mangiato anche come dessert nel pomeriggio. Vuoi un consiglio per altre ricette di dolci? Prova le Sfinci di patate e il Gelo di melòne.

Fasi

1
Fatto

Mettete metà del latte in una ciotola dove scioglierete l’amido e lo zucchero aiutandovi con una frusta per evitare che si formino grumi. Integrate con il latte rimasto.

2
Fatto

Versate tutto in un tegame e mettete sul fuoco a fiamma bassa dopo avere grattugiato la scorza del limone.

3
Fatto

Girate costantemente per evitare che si attacchi al fondo e, quando la crema di latte si sarà addensata, toglietela dal fuoco e fatela intiepidire.

4
Fatto

Nel frattempo disponete i biscotti in un piatto dai bordi alti o, se volete una presentazione più chic, all'interno di una coppa o di un bicchiere e bagnateli con il caffè.

5
Fatto

Versate la crema e guarnite con la cannella e la granella di pistacchi.

6
Fatto

Lasciate raffreddare per circa un'ora e completate la guarnizione con le goccine di cioccolato.

7
Fatto

Riponete in frigo per 2/3 ore e servite.

Rosaria

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta. Scrivi la tua recensione!
ravazzata con carne
precedente
Ravazzata con carne
scaloppine di maiale marsala
prossima
Scaloppine di maiale al marsala

2 commenti Nascondi commenti

Credo che questa ricetta si faccia con il latte e non con l’acqua. forse c’è un refuso negli ingredienti?

Aggiungi il tuo commento